Razzi arpia inferno e fiamme

Con sulla faccia un’espressione tipo quella dei Verdena nelle loro foto di quando erano più giovani, o tipo quella dei Verdena in tutte le loro foto dalla fine degli anni ’90 a oggi, più o meno. Accorgersi che piove e fa freddo e che un’altra estate è finita e un’altra estate è stata sprecata, e in vacanza si va troppo tardi, come troppo tardi tutte le altre cose.

Razzi arpia, danni miei, più che mai ai danni miei.

Più di dieci anni senza cambiare espressione nelle foto e senza mai riuscire a capire un testo, che però tutti hanno quell’aria di malinconia e di alternativi da liceo, alternativi come quelli di quando andavo al liceo io. Io che sono troppo vecchia per essere emo, la Robi dei Verdena nella foto con noi al concerto degli Afterhours al live di Trezzo, alla fine di un’estate che vorrei che fosse adesso e che era stata la mia ultima estate al mare.

E poi tutte quelle canzoni urlate come Tuuuuuu, tu mi spegni.

Ma Bergamo è troppo lontana.

Stay Tuned.

Annunci
Razzi arpia inferno e fiamme